5 segreti dell’antico Egitto per la cura suprema del sè

5 segreti di bellezza dall’antico Egitto

 

5 segreti dall'antico egitto

 

Gli Egiziani da sempre dedicavano una grande attenzione al corpo, considerato custode indiscutibile dell’anima immortale. Prendersi cura della propria persona, in vita rappresentava, la garanzia che nell’Aldilà lo spirito sarebbe stato accolto benevolmente dagli dei che l’avrebbero accompagnato e sostenuto nel suo viaggio eterno.

Unguenti e pomate

 

 

5 segreti dall'antico Egitto

Ben noti erano i “ preparatori di unguenti”, dei veri e propri maestri, creatori di formule, misture naturali dagli effetti sorprendenti conservativi e dal potere antinvecchiamento legati al mondo della medicina e della magia, con cui gli egiziani si spalmavano proteggendosi dai malefici, dalle polveri e dall’azione dei raggi solari.

La ricerca spasmodica del canone di “ perfezione” cui anelavano gli uomini e le donne dell’antico Egitto, non si restringeva solo a una questione di ordine estetico che appagasse  il bisogno di “ apparire al meglio”. Il rispetto verso il proprio corpo, considerato un luogo sacro e la sua cura minuziosa aveva un significato molto più sottile, dai forti connotati spirituali.

L’aura seduttiva emanata dai corpi ben curati, dalla pelle d’alabastro era di primaria importanza in quanto intrecciava l’appagamento terreno al compimento del proprio dovere di celebrazione della vita e diffusione della gioia, voluto dagli Dei.

 

Il rituale egizio per la cura e la bellezza del corpo e dell’anima

Scopriamo insieme i segreti utilizzati dagli egiziani per una cura suprema di sé stessi:

  • Il primo passo del rituale che ogni egiziano osservava al risveglio, dopo il pasto, il pomeriggio e prima di coricarsi era: la pulizia profonda della pelle con bagni in acque floreali e aromatiche per detergersi da polveri e sudore
  • Il secondo passaggio: era lo strofinamento della pelle e dei capelli con paste di carbonati, argille e Sali per purificare e creare una vera e propria barriera antisettica contro microrganismi e schiarire la pelle da macchie solari
  • Il terzo passaggio era la tonificazione dei tessuti attraverso le spazzolature con resine e incensi caldi per predisporre il poro della pelle alla recezione dei principi attivi e la rasatura e depilazione per garantirsi un contatto liscio ed omogeneo
  • Il quarto passaggio consisteva nel massaggio con unguenti a base di oli preziosi, incensi e resine balsamiche, che allontanassero gli spiriti maligni e lo spauracchio dell’invecchiamento
  • Infine la pelle veniva picchettata delicatamente con preparati lenitivi e rinfrescanti, mentre i capelli erano cosparsi da misture oleose profumate da bacche e petali macerati e radici pestati e pettinati con acconciature maestose.

 

E’ affascinante scoprire quanto allora come oggi la Natura con i suoi tesori carichi di energia pulita e la sua sorprendente semplicità, rimanga la protagonista assoluta per la cura del proprio corpo e dell’essenza del nostro vero se’che custodisce gelosamente.

 

 

a cura di Manuela Frigatti

 

Ti potrebbe interessare

Si la prima a commentare “Nuove emozioni sulla Pelle”

"" è stato aggiunto alla wishlist

error: Vietata la riproduzione non autorizzata.

Questo sito utilizza dei cookies tecnici e di terze parti per garantire la migliore navigazione. Puoi resettare, negare o cambiare le tue preferenze nella pagina dei Settaggi Cookie.